Area Archeologica di Saepinum


La città romana di Saepinum, le cui vestigia sono visitabili in località Altilia, fu costruita non lontano dal sito del preesistente centro fortificato di epoca sannitica, che sorgeva sulla montagna retrostante, detta di “Terravecchia”. L'antico sito fu espugnato dai Romani nel 293 a.C. durante la terza guerra sannitica e in seguito abbandonato dalla popolazione, trasferitasi più a valle. Il luogo scelto dai nuovi dominatori per la costruzione della città era già punto di incontro di due assi stradali: il percorso che in seguito sarebbe divenuto noto come tratturo Pescasseroli-Candela e quello che dal massiccio montuoso del Matese prosegue verso le colline della piana del fiume Tammaro. I magistrati incaricati della fondazione della città utilizzarono parte di questi tracciati per definirne gli assi principali: il decumano e il cardo. Dopo la prima sistemazione urbanistica di II secolo a.C., la massima fioritura del centro si ebbe in età augustea.

Commenti(0)

Commenta questa bella foto :)


DUAFOTOITALIA

Pubblicato in data Oct 03, 2020 21 Foto

  • 0

    Likes
  • 0

    Downloads
Licenza e utilizzo
Gratuito per uso personale Nessuna attribuzione richiesta
Condividi
Exif Data
Foto scattata con COOLPIX P60 640/100 f/3.6 1/640 ISO 80
Palette dei colori